adplus-dvertising

Cos'è la certificazione dei contratti di lavoro?

Sommario

Cos'è la certificazione dei contratti di lavoro?

Cos'è la certificazione dei contratti di lavoro?

La certificazione è una procedura di carattere volontario finalizzata ad attestare che il contratto che si vuole sottoscrivere abbia i requisiti di forma e contenuto richiesti dalla legge volta alla riduzione del contenzioso in materia di qualificazione di alcuni contratti di lavoro.

Quali contratti si possono certificare?

La certificazione può avere per oggetto qualsiasi tipologia di contratto di lavoro: contratti di lavoro subordinato ma anche contratti di lavoro autonomo, parasubordinato e contratti di somministrazione.

Perché certificare un contratto?

La certificazione dei contratti di lavoro, disciplinata dagli articoli 75 e seguenti del D. Lgs. n. 276/2003, ha la finalità di ridurre il contenzioso in materia di lavoro attraverso una procedura volontaria che fornisce una sorta di “bollino blu” ai contratti stessi.

Qual è la normativa di riferimento per la certificazione dei contratti di lavoro?

L'art. 75 del Decreto Legislativo n. 276/03 , successivamente modificato dal decreto legislativo n. 251/04 , ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento giuridico l'istituto della certificazione dei contratti di lavoro.

Quali sono le commissioni di certificazione?

La certificazione è una procedura volontaria mediante la quale le parti possono chiedere e ottenere da determinati soggetti, denominati Commissioni di certificazione, un accertamento sulla qualificazione del contratto, volto a dare alle parti una maggiore certezza sulla natura e sulle caratteristiche del modello ...

Che cos'è il contratto di lavoro a progetto?

Collaborazioni coordinate e continuative in cui l'attività è svolta senza vincolo di subordinazione nei riguardi del committente e deve essere riconducibile a uno o più progetti specifici.

Cosa vuol dire contratto di lavoro a progetto?

Collaborazioni coordinate e continuative in cui l'attività è svolta senza vincolo di subordinazione nei riguardi del committente e deve essere riconducibile a uno o più progetti specifici.

Come si fa un certificato di lavoro?

Per ottenere il certificato di servizio lavorativo il dipendente è tenuto a formulare una richiesta per iscritto al suo attuale o eventualmente ex datore di lavoro oppure all'ufficio del personale, poiché questo genere di documento non è rilasciato in maniera automatica.

Quanto si guadagna con un contratto a progetto?

La durata deve essere inferiore ai 30 giorni, e la retribuzione non deve superare i 5000 euro nell'anno solare, a favore di un unico committente.

Quanto dura il contratto a progetto?

La legge non prevede una durata massima del rapporto di lavoro a progetto. Può essere determinata o determinabile in funzione delle caratteristiche del progetto o dell'interesse del datore di lavoro a continuarlo.

Post correlati: