adplus-dvertising

Che cosa si intende per deficit?

Sommario

Che cosa si intende per deficit?

Che cosa si intende per deficit?

deficit Situazione che si viene a manifestare ogniqualvolta il saldo tra entrate e uscite relative al conto economico di un soggetto (privato o pubblico) o di un sistema economico registra un valore negativo (si definisce anche disavanzo).

Qual è il contrario di deficit?

[presenza insufficiente: d. della preparazione scolastica] ≈ carenza, difetto, insufficienza, lacuna, mancanza. ↔ abbondanza, ricchezza, sovrappiù, surplus.

Cosa significa eccetera eccetera?

Entrambe le grafie sono corrette e abbreviano la formula latina et cetera 'e le cose che rimangono'.

Quando si ha un disavanzo?

Definizione. La differenza tra entrate (gettito fiscale) e uscite (spesa pubblica) è detta saldo pubblico: se tale saldo è negativo, si parla di deficit (o disavanzo); se è positivo, si parla di avanzo; se, infine, è pari a zero, si parla di pareggio del bilancio.

Cosa si intende per deficit motorio?

I deficit di movimento che si manifestano dopo una lesione al cervello sono causati da due principali condizioni che interessano i muscoli del soggetto: Un eccesso di contrazione: alcuni muscoli sono sempre o spesso contratti, anche quando si dovrebbero rilasciare (spasticità, rigidità, distonie, dissinergie).

Cosa si intende per deficit gemelli?

L'espressione “deficit gemelli” esprime la sintesi di due problemi economici correlati, il disavanzo pubblico e il disavanzo delle partite correnti. ... Nel caso in cui un'economia sia costretta a finanziare consumi e spesa pubblica dovrà allora essere disposta a pagare tassi di interesse più elevati.

Che cosa è il debito pubblico?

Il debito pubblico è il debito contratto dallo Stato per soddisfare il proprio fabbisogno. ... Nell'operazione di calcolo vanno però aggiunti gli interessi sul debito precedente che uno Stato paga ai suoi creditori. Si ha un deficit quando le entrate sono inferiori alla somma di uscite e spese per interessi.

Come si usa etc?

Et cetera è usato come un modo breve per dire “e così via” o “e altre cose”, e anche per descrivere un elenco senza nominarlo tutto. Per esempio: Potremmo usare cupcakes, biscotti, ecc..

Come si abbrevia eccellentissimo?

Ancora più ridicole sono le abbreviazioni dei termini ossequiosi, che sarebbero da eliminare in quanto tali, figuriamoci abbreviati. «Illustrissimo» diventa «ill.mo», «eccellentissimo» diventa «ecc.mo», e così via.

Come si determina il disavanzo?

Il Deficit o Disavanzo (D = G - T + d*r) rappresenta nell'anno la somma tra la spesa netta (G - T) dell'anno e gli interessi sul debito (d*r) relativi all'anno precedente che vanno ad incrementare il livello del debito pubblico.

Post correlati: