adplus-dvertising

Come si scrive cugino in genovese?

Sommario

Come si scrive cugino in genovese?

Come si scrive cugino in genovese?

cugio ò nû cugio chin-na zù dall'erbo = cugino o non cugino scendi dall'albero: invito rivolto a chi si giustifica con scuse improprie per azioni o atti compiuti a danno del parlante e a sua insaputa; come dire: non importa se ti ritieni mio parente (cugino), le ciliegie dall'albero le prendi solo se te lo dico io.

Come si dice voglia in genovese?

|| vegnî ___, venir voglia, bramare, desiderare.

Cosa vuol dire fare il genovese?

Il termine può assumere tono e significato affermativo, stupito, rafforzativo (i più comuni), risentito, iroso, sconsolato, ironico, beffardo e altro ancora.

Come si dice acciughe in genovese?

Ancioa, "acciuga" in genovese, è un luogo difficile da spiegare in pochi concetti: la tradizione a tavola, la buona musica, una vista mozzafiato che si trasforma in un tramonto unico, la convivialità di un aperitivo d'eccellenza...

Come si scrive giovane in genovese?

SpozaSposa
ZiardoaTrottola
ZovenottiGiovanotti
ZuenuGiovane
ZugòuGiocatore

Che Bellu Figgeu?

La traduzione letterale è: bambino, figliolo , erroneamente anche "ragazzo" (Zueno). Il V.E.L è stato figgeu, è cresciuto figgeu ed è rimasto u figgeu che l'ea. Modi di utilizzo piu sentiti: a) con stupore, esclamando diventa quasi un sinonimo di belin!

Come si dice piove in genovese?

Confronto tra il ligure (varietà genovese) e altre lingue neolatine
LigureItalianoCorso
freido ['frejdu]freddofretu
ceuve ['ʧø:ve]pioverepiove
graçie ['grasje]graziegrazie
gexa ['ʤe:ʒa]chiesaghjesgia

Cosa significa Belandi in genovese?

Belandi, termine dialettale, di origine ligure usato come rafforzativo e intercalare per rafforzare il significato o il tono di una frase. In dialetto emiliano invece vuol dire "Andare bene", un bel modo, un cammino dritto e corretto.

Come si dice soldi a Genova?

Il primo significa denaro, l'altro… palanche! Mi spiego meglio: se vogliamo improntare un discorso più serio e meno amichevole useremo il termine “dinæ” (ma attenzione: non è un errore comunque usare “palanche”!), se invece vogliamo dar “peso” e, in alcuni casi, ironia al discorso allora useremo “palanche”.

Post correlati: