adplus-dvertising

Cosa vuol dire in virtù?

Sommario

Cosa vuol dire in virtù?

Cosa vuol dire in virtù?

in v. di, per v. di, in forza di, per merito di, per opera di, grazie a: in v. della legge ..., a norma di tale legge; fu vinto per v.

Qual è il contrario delle virtù?

sf purezza, pudore, castità, innocenza, verecondia | dote, merito, dono, qualità, pregio, bontà, facoltà, forza | peculiarità, caratteristica, prerogativa | potere, potenza, efficacia, valore, energia. contrari corruzione, dissolutezza, perversione | vizio, difetto, mancanza.

Qual è l'opposto di vizio?

CONTR regolarità, conformità.

Qual è il contrario di coraggio?

‖ avventatezza, baldanza, spavalderia, sventatezza, temerarietà. ↔ codardia, (fam.) fifa, paura, pavidità, pusillanimità, timore, vigliaccheria, viltà.

Che cos'è virtù in grammatica?

Virtù = nome comune di cosa, astratto, femminile plurale.

Quali sono i vizi e le virtù?

È proprio il delicato rapporto che intercorre tra i 7 vizi (Ira, Disperazione, Incostanza, Gelosia, Infedeltà, Ingiustizia, Stoltezza) e le 7 virtù (Prudenza, Giustizia, Fortezza, Temperanza, Fede, Speranza e Carità) il motivo conduttore dell'intimo dialogo tra Papa Bergoglio e don Pozza.

Cosa vuol dire donna virtuosa?

– 1. agg. a. Che ha virtù, cioè disposizione morale a fare il bene: persona v.; uomo v.; donna v.; gente v.; di o da persona virtuosa: atti v., costumi v.; condotta v.; condurre una vita v.; estens., non com., che induce, che stimola a virtù: esempî v.; esortazioni virtuose.

Cosa si intende per vizio di forma?

Con il termine di Vizio di forma si intende la mancanza di un requisito formale essenziale per la validità di un atto giuridico.

Post correlati: