adplus-dvertising

Per chi vale il Job Act?

Sommario

Per chi vale il Job Act?

Per chi vale il Job Act?

Il decreto costituisce per l'anno 2015 uno speciale sussidio di disoccupazione chiamato Disoccupazione per i Collaboratori (DIS-COLL) che varrà per i lavoratori con contratti Co.co.co., i quali potranno disporre di un assegno di disoccupazione della durata massima di sei mesi, nel caso perdano il lavoro e abbiano ...

Quanti anni dura il Jobs Act?

tre anni Jobs Act: il contratto a "tempo indeterminato" dura tre anni.

Cosa vuol dire Jobs Act in Italiano?

Il Jobs Act è la riforma del lavoro voluta dal Governo Renzi che introduce una serie di misure volte a rinnovare il mercato del lavoro. Le nuove norme riguardano sia i lavoratori, sia le aziende, e anche i candidati.

Cosa prevede il contratto a tutele crescenti?

Il lavoratore di un'azienda con più di 15 dipendenti (5 nel caso di azienda agricola) non ha diritto al reintegro in caso di licenziamento illegittimo, ma solo a un indennizzo di natura economica che cresce con l'anzianità di servizio (da qui il termine “a tutele crescenti”).

Per chi vale ancora l'articolo 18?

Ma vale solamente per chi ha diritto all'applicazione dello Statuto dei Lavoratori, dunque chi è stato assunto con i vecchi contratti, o chi, godendo di una certa forza contrattuale, è riuscito anche in tempi recenti a farsi inserire la clausola di applicazione dell'art. ... 18 e chi ha un contratto a tutele crescenti.

Chi ha un contratto a tempo indeterminato può essere licenziato?

In primo luogo si può licenziare il dipendente, anche se ha il contratto a tempo indeterminato, per motivi disciplinari. Si parla in questi casi di licenziamento per giusta causa. ... In questo caso il licenziamento avviene con preavviso anche se entrambe le parti possono rinunciare a tale periodo.

Quando è stato abolito l'articolo 18?

29 agosto del 2014 In particolare l'articolo, dapprima modificato nel 2012 dalla riforma del lavoro Fornero, è stato abrogato il 29 agosto del 2014, in seguito alla promulgazione e attuazione del Jobs Act da parte del governo Renzi, attraverso l'emanazione di diversi provvedimenti legislativi varati tra il 2014 e il 2016, rimanendo ...

Quanti rinnovi prima dell indeterminato?

Se il numero delle proroghe è superiore a quattro, il contratto si trasforma in contratto a tempo indeterminato dalla data di decorrenza della quinta proroga. Inoltre, la proroga del contratto a termine è libera solo entro i primi dodici mesi di durata del rapporto.

Da quando si applica il Job Act?

Il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti è un tipo di contratto a tempo indeterminato creato dal governo nel 2015 nell'ambito della riforma lavorativa del che fa parte del cosiddetto “jobs act” voluto fortemente dall'allora presidente del consiglio Matteo Renzi.

Cosa cambia con la riforma del JOBS Act?

JOBS ACT, LE RIFORME A partire da marzo 2015, quindi, le aziende potranno assumere con i nuovi contratti a tempo indeterminato. ... Saranno abolite quelle tipologie di contratto più precarizzanti e più permeabili agli abusi come i contratti di collaborazione a progetto, i famosi Co.Co.Pro.

Post correlati: