adplus-dvertising

Che significa cerea in piemontese?

Sommario

Che significa cerea in piemontese?

Che significa cerea in piemontese?

cerèa [da serèa «signoria»; cfr. sere «signore»], region. – Forma di saluto, in origine reverenziale, poi divenuta familiare, in uso nel Piemonte .

Cosa vuol dire cerea Madamin?

CEREA: tipica forma di saluto generico, originariamente reverenziale. Salutare costa niente, nel dubbio saluta! ... cerea madamin! Tra le innumerevoli modalità di commiato che vanta la lingua piemontese, cerea è il più tipico e un tempo, particolarmente reverenziale.

Cosa significa Madamin?

MADAMIN: giovane donna sposata, con la suocera in vita. E poi mi suggerisce di approfondire la differenza lessicale, che è anche culturale, tra Madama e Madamin. ... La Tòta o Madamisela è la donna nubile, sia per la giovane età, sia perché è nota la sua condizione matrimoniale.

Come salutare in piemontese?

Nel dialetto piemontese, il saluto formale per il commiato (cioè quando ci si separa) ha due formule: arvëddse e cerea. La prima è un'evidente traduzione dell'italiano “arrivederci”, ma da dove deriva il termine “cerea”?

Come si dice come va in piemontese?

Com'è? Traduzione letterale del dialettale “cum al'è?”, è l'equivalente dell'italiano “come va?”. Ma quasi sempre, un “com'è?” rivolto a qualcuno che non conosce il piemontese porterà a un'altra domanda: “com'è cosa?”.

Come si dice in piemontese buona giornata?

bon-a giornà it Un saluto che la gente fa quando ci si incontra al mattino.

Come si scrive Madamin in piemontese?

Analogamente, in piemontese, “madamin” è il diminutivo di “madama” e si usa nei confronti di una signora sposata che, in conseguenza del matrimonio, ha assunto il cognome del marito, purché la suocera sia ancora vivente, onde evitare confusione tra due signore che portano, di fatto, lo stesso cognome.

Cosa significa Tota in piemontese?

Buongiorno. "Tota" in piemontese significa "signorina".

Com'è dialetto?

Com'è? Questa tipica espressione deriva dal dialetto cum al'è e significa semplicemente “come va?”. Per chi non è del posto suona però un po' strano e la risposta pare ovvia “com'è cosa?”.

Come va in dialetto torinese?

Questa tipica espressione deriva dal dialetto cum al'è e significa semplicemente “come va?”.

Post correlati: