adplus-dvertising

Cosa significa agente chemioterapico?

Sommario

Cosa significa agente chemioterapico?

Cosa significa agente chemioterapico?

s. m. Ogni farmaco prodotto sinteticamente, che ha azione specifica e selettiva su determinati agenti morbosi; sono tali gli antimalarici, i sulfamidici , gli antibiotici (in quanto ormai prodotti in gran parte per sintesi).

Cosa vuol dire fare la chemio?

La chemioterapia consiste nella somministrazione di una o più sostanze capaci di aggredire le cellule che si moltiplicano più rapidamente, quindi in particolare quelle cancerose, durante il processo di replicazione: Obiettivo della chemioterapia è elimina.

Come si fa la chemio terapia?

La chemioterapia viene somministrata in via endovenosa direttamente nel sistema sanguigno attraverso siringa (in alcuni minuti), flebo (al massimo in trenta minuti), pompa per infusione (lentamente, goccia a goccia, anche per giorni), infusione continua (per un periodo che va da settimane a mesi).5 giorni fa

Chi inventò la chemioterapia?

Un chimico inglese, Alexander Haddow, dimostrò quali parti esattamente della molecola avevano la maggiore attività contro le cellule tumorali, e come era possibile renderla meno tossica intervenendo sulla struttura chimica. Era l'inizio della chemioterapia.

Quali sono le conseguenze della chemioterapia?

Tra gli effetti collaterali della chemioterapia vi sono la perdita di capelli, l'anemia, la stanchezza, la nausea, il vomito, la diarrea, le infezioni, la formazione di lividi o piccole emorragie e anche problemi di tipo cognitivo (“chemo brain”).

Cosa mangiare durante la chemio per aumentare i globuli bianchi?

Estratti con cibi che contengono alta concetrazioni di vitamina C – non solo arance, ma anche papaya, broccoli, ananas, kiwi – devono diventare parte della routine quotidiana. Si puo' anche pensare di assumere la vitamina C come integratore. Ci sono diversi tipi vitamin C.

Cosa succede dopo la prima seduta di chemio?

I primi sintomi furono nausea e insopportabili crampi allo stomaco, che proseguirono per diversi giorni. L'effetto più fastidioso fu la mucosite, che non è detto venga con tutti i tipi di terapia: più è potente la cura e più alte sono le probabilità che possa venire.

Cosa non si deve fare quando si fa la chemioterapia?

Sono sconsigliati carne e formaggi, bevande molto calde o molto fredde, zuccherate e frizzanti, birra, vino, bevande alcoliche e contenenti caffeina, agrumi, latte o alimenti che lo contengono (gelati, frappè, panna acida), alimenti molto speziati, fritti e dolci.

Quando è stata introdotta la chemioterapia?

1949 - IL PRIMO CHEMIOTERAPICO APPROVATO NELLA STORIA Nel primo dopoguerra nasce la chemioterapia. Il primo farmaco ad essere approvato è la "mostarda azotata", una molecola che veniva usata a scopi bellici.

Da quando c'è la chemioterapia?

La chemioterapia applicata alla cura delle neoplasie ebbe inizio negli anni quaranta con il primo utilizzo di mostarde azotate e di farmaci antagonisti dell'acido folico. Da allora lo sviluppo e la produzione di farmaci per combattere il cancro esplosero in un movimento industriale multi-miliardario.

Post correlati: